domenica 3 maggio 2009

Cos'è il disturbo ossessivo compulsivo (dopo due anni di cura)

Premetto che sto decisamente meglio rispetto a due anni fa.
La mia vita è meravigliosa, con i suoi alti e bassi, ma comunque meravigliosa.
Questo che segue vuole essere solo un approfondimento personale, che spero possa illuminare chi sta vivendo o ha vissuto le mie stesse esperienze.

Chiariamo che il disturbo ossessivo compulsivo è un gran figlio di puttana.
Sì, è un fastidiosissimo disturbo che ti fa vivere malissimo.
Oggi è curabile, anche in breve tempo, quindi tranquilli.
Ma a dirla tutta, tale disturbo, porta anche a riflessioni interessanti, che possono avere un grande impatto positivo sulla nostra vita.
Il fatto è che tale disturbo si insinua anche in altre situazioni, che vanno a volte oltre le classiche ossessioni-compulsioni.
Lo racconto per esperienza.
E' un disturbo subdolo, talmente radicato nei comportamenti, che a volte nemmeno ci si accorge che in un dato momento ci sta "influenzando".
Prende le nostre idee e ce le rivolta verso di noi.
Prende i nostri dubbi e li amplifica.
A distanza di due anni, posso dire che i farmaci sono davvero efficaci, ma dopo deve venire anche un supporto psicologico.
Credo infatti che il disturbo si connaturi alla persona.
Dopo aver superato la fase ossessioni-compulsioni classiche, che è la più dolorosa, tocca scendere dentro di se, per cominciare a sbrigliare la matassa, complice dell'insorgenza di questo disturbo.
Posso dire che è anche divertente come cosa, è un'avventura ed una continua scoperta di se stessi...di cose nuove su se stessi che possono essere molto illuminanti.
Il doc è un disturbo strano perchè sembra avere legami con ogni branca medica (biologica, psicologica), sembra che la sua origine sia un insieme di fattori che si legano molto alla relazione corpo-mente.
Ripeto, oltre ad essere un disturbo, è anche un'opportunità per conoscersi meglio, per migliorare la propria vita.
Un abbraccio.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi chiedo "ma chi l'ha scritto"...sicuramente una persòna che ha la visione celestiale del mondo.Va bene essere positivi sempre,però anche un pó realistici cavolo,altrimenti potrebbe diventare offensivo (e non esagero)nei confronti di chi,inesorabilmente butta sangue ogni giorno...e non esagero!!!!

patch87 ha detto...

Non rilevo nessuna delle cose che dici all'interno del post. Non c'è alcuna visione celestiale, ma solo il racconto, della mia personalissima esperienza in quel dato momento.
Saluti.

Stefanopetrinimusic ha detto...

Mi sta rovinando la vita,da 5 anni.
Ho provato tutti gli apporcci e farmaci,niente. Purtroppo la base è neurochimica e ne sono ormai certo..sono contento che sei guarito.ciao

patch87 ha detto...

Ciao Stefanopetrinimusic, scusa il ritardo nel risponderti, ma ho visto il commento solo ora. Non mi arrivano le comunicazioni riguardo nuovi commenti e devo farlo io manualmente.
Capisco quello che stai provando, anche io, nelle mie giornate no mi sento con la vita condannata da questo disturbo. Ma non tutti i giorni è così. Riguardo le cause, è un discorso complesso. Sono sicuro che un giorno si troverà sicuramente un cura. Per il momento però esistono metodiche per stare meglio. Se riesci affidati ad un bravo terapeuta, "fatti un giro dei negozi" per trovare il terapeuta più adatto a te e più competente. Se puoi leggi il libro "Vincere le ossessioni di Gabriele Melli", puoi cercare ulteriori informazioni e supporto su questo sito http://www.aidoc.it da cui ti cito -Chi soffre di disturbi ossessivo-compulsivi ed è alla ricerca di una struttura o un professionista serio a cui rivolgersi si comporti come un consumatore accorto e “faccia il giro dei negozi” alla ricerca della realtà più qualificata (Baer, 1991). In realtà non tutti gli psicoterapeuti, anche se di formazione cognitivo-comportamentale, sono esperti di DOC e non tutti coloro che si professano “cognitivo-comportamentali” applicano, nella pratica clinica, protocolli terapeutici scientificamente convalidati ed efficaci. Esiste un rischio significativo, pertanto, di essere convinti di aver già fatto tutto quanto suggerito per risolvere questo problema, mentre in realtà si è soltanto incontrato specialisti non all'altezza del caso."-
Inoltre per avere altre informazioni e indirizzi di centri specializzati e psicoterapeuti cognitivo-comportamentali, che svolgono libera professione, puoi contattare la segreteria dell'AIDOC (associazione italiana disturbo ossessivo compulsivo), ecco il numero 055/2466460.
Sul sito dell'AIDOC che ti ho linkato prima trovi comunque indicazioni per dei centri specializzati. Sii forte!

banner etico