mercoledì 22 aprile 2009

Blog terapeutico

Una giornata strana oggi, ma è pur sempre una giornata, ed un'esperienza.
Un giorno in più alla mia vita. Un capitolo che si aggiunge alla mia storia.
Non sempre i giorni sono come li vorrei, ma ovviamente sono come li voglio.
Sono consapevole che ogni cosa, buona o cattiva della mia vita, l'ho creata io.
Ne sono responsabile.
Ed oggi non è stata proprio una giornatina da ricordare... oppure sì?
C'è necessità e creazione, credo che di questo sia fatta la vita.
Un continuo mescolarsi di situazioni necessarie e nello stesso tempo volontarie.
Cosa abbiamo imparato oggi?
Non è una domanda che si fa davvero a fine giornata.
Credo si debba fare al finire di un "periodo", per quanto buono o cattivo sia.
E' una sorta di digestione.
I nutrienti e le calorie ci arrivano dopo averle metabolizzate.

Sto leggendo alcuni libri che davvero offrono un punto diverso sul mondo.
Ma ancora non ne riesco a parlare...sto metabolizzando.
Sapere che niente è come credevi è qualcosa di eccitante e nello stesso tempo "stordente".
Non è facile superare i propri schemi, eppure ci sto riusciendo.
Per capire cosa si vuole, si deve prima capire cosa si vuole essere, ed ancor prima si deve comprendere che cosa siamo.
Ma alla base, ci deve essere, necessariamente, un'accettazione di se stessi, totale e completa. Altrimenti non si potrà mai cambiare.
Bè è quello che voglio fare, mi voglio accettare, interamente.
Ci sto per riuscire. :)
Il motore della mia vita è sempre acceso, a volte freno, a volte accelero, ma non si spegne mai.

Nessun commento:

banner etico