sabato 30 agosto 2008

La nascita del linguaggio

Perchè un determinato oggetto ha proprio un determinato nome?
Quando ho studiato psicologia abbiamo trattato molto superficilamente questo tema quindi non sono un esperto, però mi sono permesso di dedurre ed intuire di mio conto qualcosa.
Nulla che molto probabilmente studiosi di linquistica e semiotica non abbiano già detto, ma mi piace comunque esporre le mie idee.
Le attuali definizioni e gli attuali nomi che diamo alle cose nascono da precedenti definizioni e precedenti nomi, appartenenti ad altre lingue, nostre antenate molto spesso, oppure di cui abbiamo subito influssi.
Ma come sono nate le prime parole che hanno poi portato a quelle attuali?
Probabilmente da un'imitazione dei suoni degli eventi naturali. Imitare un tuono, il canto di un uccello, il ruggito di un leone e così via.
Questo unito alla necessità di comunicare ha portato alla formazione della lingua e dei segni attuali.
Eppure le lingue sono tante e diverse. E' possibile che popoli diversi descrivessero lo stesso suono con imitazioni leggermente diverse. Queste diversità si sono poi andate accentuando nei millenni.
Per i popoli orientali, giapponesi e cinesi in particolare i segni attuali rappresentano delle stilizzazioni di rappresentazioni grafiche della realtà. Per noi occidentali, i segni, le nostre lettere, rappresentano i singoli suoni emessi dalle nostre corde vocali, che insieme vanno a formare una parola.
Molto affascinante. :)

Nessun commento:

banner etico