giovedì 30 agosto 2007

Fermamente convinto

Io sono fermamente convinto di poter guarire da questo disturbo.
Perchè se ci sono attimi di "normalità", vuol dire che posso prolungare quegli attimi fino a renderli comuni, soliti, eterni!
Questo disturbo ti fa star male, e senti ancor più male quando i tuoi amici non comprendono la tua situazione, quando chi ti è vicino vuole semplificare, per rendere sbrigativa la cosa.
Ma il dolore si allevia quando qualcuno che ti è vicino comprende e ti aiuta nella guarigione.
Non cononsco nulla
non so nulla
voglio essere nulla
solo così mi unirò al tutto
Voglio abbandonare l'ego, lo voglio abbandonare perchè mi fa soffrire, voglio abbandonare i desideri, perchè mi fanno soffrire, ma tutto questo non significa tagli radicali alla mia vita,
ma un'interpretazione diversa del mio ego, e dei miei desideri. E' una cosa molto personale, non invito nessuno a seguire quello di cui parlo. Voglio essere libero e per me questa è libertà, la goccia D'ACQUA CHE CADE NEL FIUME diventa libera, la foglia che marcisce e si unisce alla terra diventa libera. Anche nella morte c'è libertà, ed anche nella vita. Nel momento in cui ti unisci alla vita, diventi parte di essa, diventi libero, nel momento in cui muori, e ti unisci alla morte diventi libero, nel momento in cui ti unisci ad un uomo o ad una donna, diventi libero, nel momento in cui mangi e ti unisci al cibo diventi libero, nel momento in cui ti siedi, pensi, parli, esisti diventi libero

4 commenti:

fluidman ha detto...

ciao, io sono il marito di una donna che ha la doc. per favore, datemi una mano a capire come comportarsi, perche' non so + cosa fare.va bene tutto, anche siti dove si parla di questo.ciao

patch87 ha detto...

Ciao, di siti e forum ce ne sono tanti, ma io ti consiglio di portare tua moglie da uno psichiatra.
Comunque, ecco alcuni siti http://freeforumzone.leonardo.it/viewdiscussioni.aspx?f=43204&idc=9
http://www.ipsico.org/link.asp?url=http://www.freeforumzone.com/viewforum.aspx?f=17589
http://www.aidoc.it/

Poi ti consiglio il libro di Gabriele Melli "Vincere le ossessioni", seconda edizione possibilmente, in cui c'è un'interessante sezione per i familiari. Spero di esserti stato di aiuto.

fluidman ha detto...

guarda: il libro gliel'ho comprato un anno fa, l'ha letto ed ora e' + consapevole di prima della sua malattia, ma non migliora.
da 6 mesi sta andando da una psicologa, ma ora che lei e' in vacanza la sua tranquillita' e' andata in pezzi. io non capisco perche' stia degenerando. c'e' qualche cosa di specifico per i familiari di chi ha la doc?

patch87 ha detto...

Ci sarebbe un forum. Eccolo: http://www.sospsiche.it , scorri la pagina e troverai una sezione dedicata ai familiari di chi soffre di doc . Serve la registrazione.
Fammi sapere.

banner etico