giovedì 14 giugno 2007

La politica secondo me


Io sono arrivato ad una mia personale conclusione: al giorno d'oggi la politica non si muove più seguendo "idee" politiche, con basi filosofiche, ma per interessi. Oggi la politica si muove unicamente sull'interesse e sul guadagno. Penso che nessuno dei due modi sia un giusto modo di procedere. Basarsi su idee precostituite, che per quanto appaiano pragmatiche rimangono astratte, porta ad un disagganciamento graduale dalla realtà. La filosofia Marxista poteva andare bene per il 19mo secolo, andava bene come illustrazione di un periodo storico e delle sue evoluzioni sociali, non come manuale di politica. D'altra parte agire per interessi, cosa che fanno destra, sinistra e centro, non è meglio, poichè l'interesse è sempre di pochi, c'è sempre qualcuno che ci guadagna di più. A mio parere la politica dovrebbe muoversi per "problemi".
In poche parole: quali sono i problemi del paese? Disoccupazione? Bene, come la risolviamo? O almeno come diminuiamo la sua crescita?
Altro problema? Smaltimento dei rifiuti. Ok, quali sono le possibilità e i mezzi economici?
Altro problema: criminalità. Come risolviamo? Cosa si può fare? Qualcuno ha delle idee?

A mio parere questa dovrebbe essere la politica, almeno per il nostro attuale periodo.
Affrontare, problema per problema, non per interessi, per problemi.

Nessun commento:

banner etico