martedì 5 giugno 2007

Il doc e i risvolti psicologici


Va chiarita una cosa: la psichiatria si occupa del cervello e della mente, la psicologia della mente e dei risvolti sul cervello che l'azione sulla mente svolge.
Il doc è una malattia psichiatrica, cioè coinvolge aree fisiche del cervello e sostanze chimiche endogene (cioè appartenenti al corpo), ma è ovvio che abbia dei risvolti psicologici e che sia influenzata da elementi psicologici. In parole povere: se non si ha un buon supporto familiare ed amicale il doc può aggravarsi. Essere insicuri è una conseguenza del doc, se si aggiunge un'insicurezza provocata da un familiare la cosa si fa più difficile, e così per l'autostima etc.
Allora per chi in famiglia ha qualcuno che soffre di questo disturbo, cercate di essere comprensivi e nello stesso tempo forti ed inamovibili per aiutare la persona sofferente ad affrontare le varie vicende da "doccher" che lo coinvolgono. Il doc è una malattia, non è colpa della persona che ne soffre e arrabbiarsi con lei non l'aiuterà ma gli farà pesare di più la sua condizione.
A presto.

Nessun commento:

banner etico