lunedì 7 maggio 2007

Al fin siam giunti alla terra dell'arrivo


Ho passato il viaggio ossessionandomi. Sì purtroppo quando l'ansia si fa forte le ossessioni ritornano potenti. Un viaggio un pò sudato ma alla fine non male. Comunque mi sono fatto un tratto piedi in modo da muovermi un pò. Al ritorno a casa ho fatto un pò di pesi. Così per oggi anche il fisico ha fatto il suo. Comunque mi metto in internet, mi avevano mandato un' e-mail, una bufala riguardo il dimezzamento del costo della benzina. Quindi cosa faccio? Invece di inoltrarla a tutti i miei contatti come mi si richiedeva, rispondo a tutti i contatti a cui era stata mandata che era una bufala, e lascio il link dove è spiegata la cosa. Dopo un pò mi contatta la persona che aveva mandato a me l'e-mail accusandomi che non mi dovevo permettere di inviare quel messaggio ai suoi contatti, perchè è come una violazione della privacy. Ci sono rimasto veramente male, perchè non vedo la realtà del problema. Violazione della privacy? Ma se i contatti erano tutti in bella vista sul mio monitor! Non solo ho anche agito come "servizio antibufala" rimandando al vero servizio antibufala. Secondo me è un'esagerazione, ma forse non tanto i concetti in se quanto il tono in cui mi è stato detto. Non solo sono stato anche accusato di voler rimanere sulle mie idee. Alla fine mi è stato detto che non si voleva discutere e mi è stata chiusa la comunicazione. Cioè tu mi mandi un'informazione falsa (bufala) che non hai nemmeno avuto la premura di verificare. Fai perdere tempo a me, e a tutti i restanti contatti. Io "mi permetto" di informare i tuoi contatti che è una bufala e tu mi accusi di aver mandato un messaggio a delle persone che non conoscevo, di aver violato la tua privacy, e di voler rimanere sulle mie. Che persona malvagia che sono...
Comunque io continuo ad avere qualche strascico di ossessione, a volte diventa difficile distinguerle come parte del disturbo, nel senso che è come se mi dimenticassi della cosa. Ok per il momento è tutto dalla succursale ossessiva di chieti. A presto!

Nessun commento:

banner etico